Richiesta giovani per Case della Carità

Vi giriamo una richiesta di aiuto pervenuta, se a qualche giovane può interessare

Le Case della Carità sono sigillate da settimane per evitare contagi dall’esterno, quindi all’interno di ogni casa ci sono le suore (mediamente una giovane e una anziana, dove per giovane si va dai 30 ai 50) e gli ospiti. In qualche caso una o due persone di mezza età in appoggio. Non c’è il solito giro di volontari che a turno vanno a dare una mano per le alzate, i pasti e le messe a letto. Dopo un mese e mezzo di questi ritmi mostruosi le suore sono abbastanza allo stremo.
Hanno chiesto a don Massimo se ci sono persone disposte a condividere due settimane giorno e notte con loro per un aiuto pratico, persone sotto ai 60 anni e in salute per evitare di mettere a rischio persone più esposte al contagio. Chiediamo intanto di pregare per loro.
Se qualcuno ha disponibilità (magari anche una sola settimana se non riesce per due) o sa di qualcuno che potrebbe raccogliere questa proposta molto impegnativa contatti direttamente Massimiliano. Le case sono quella di Corticella, Borgo Panigale e San Giovanni in Persiceto. Per questa settimana sono riuscite a coprirsi. Ci sarebbe bisogno dal 20 aprile in avanti.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail